Galapagos


Le crociere "Naturalistiche" sono le crociere tradizionali che prevedono escursioni a terra, alternate alla attività di snorkeling e alle perlustrazioni in kayak.

A bordo di imbarcazioni di altissimo standard qualitativo, ma di capienza ridotta, accompagnati da guide esperte, salperete alla scoperta dell' arcipelago delle Galapagos per un'esperienza indimenticabile. Potrete avvicinare uccelli straordinari come le sule dalle zampe azzurre, i cormorani atteri e i famosi fringuelli di Darwin, le iguane di terra e di mare e le tartarughe giganti, oppure nuotare con i leoni marini.


La crociera rimane senza dubbio il modo migliore per visitare l'arcipelago. Le nostre crociere sono organizzate con i più qualificati operatori turistici attivi alle Galapagos in coordinamento con il Centro di Ricerca Darwin in Puerto Ayora (Santa Cruz). Grazie a itinerari articolati ed esaurienti della durata di otto giorni e alla presenza di appassionate guide naturalistiche/dive master avrete l'opportunità di cogliere i delicati e sorprendenti rapporti tra le varie specie che abitano questo angolo remoto del nostro pianeta.
La crociera prevede escursioni a terra alternate alla attività di snorkeling e di kayak. Pinne, maschere e kayak a disposizione degli ospiti su ogni imbarcazione. Potrete avvicinare pinguini e cormorani, sule e iguane, albatross e leoni marini, fregate e tartarughe giganti, solo per citare le specie più note, che qui, fiduciose e curiose quanto voi, si lasciano osservare senza timore. Per i subacquei incontri ravvicinati con i grandi pelagici. Equinoxe dispone di una flotta di 5 eccellenti imbarcazioni, le migliori disponibili, alcune delle quali accolgono gruppi piccoli di 12/16 persone e possono essere noleggiate interamente.

Si tratta di motonavi classiche e di lusso o di catamarani spaziosi e dotati di tutti i comfort. Per chi desidera una navigazione più avventurosa e alternativa, ma solo nella forma, proponiamo 3 vascelli, veri e propri velieri che ospitano comodamente pochi passeggeri e offrono oltre alle escursioni a terra guidate da personale esperto anche attività a bordo. Dedicati invece ai subacquei, diversi itinerari specifici per l'esplorazione del mondo sottomarino offrono incontri ravvicinati con i grandi pelagici di queste isole. Si effettuano una o pi immersioni al giorno e pernottamenti in lodge a Santa Cruz, Isabela o Floreana.

IMBARCAZIONI: Evolution, Grace, Eclipse, Cormorant.
VELIERI: Mary Anne
DIVING E LODGE

Sospeso sul filo dell'Equatore, il piccolo stato dell'Ecuador offre una varietà sorprendente di mutevoli paesaggi e variegati ecosistemi: al centro la cordigliera delle Ande con i suoi picchi innevati, a oriente la foresta amazzonica abitata da popolazioni indigene ferme all'alba dell'umanità, a occidente la costa dalle sterminate piantagioni di banane e cacao.


Vivere in Haciendas


Le Haciendas, patrimonio storico del paese e centro dell'attività economica e culturale ai tempi della dominazione spagnola, accolgono oggi pochi e fortunati ospiti. Queste antiche e fastose dimore sono situate lungo tutta l'Avenidas de Los Vulcanos e sono la base di partenza ideale per visitare i colorati mercati e i tipici villaggi andini. Offrono, inoltre, svariate proposte all' interno delle loro proprietà: escursioni a piedi, in bici, a cavallo, birdwatching o semplicemente il dolce far nulla in un'atmosfera di cordiale ospitalità. Equinoxe ha selezionato per voi le haciendas più esclusive.

^ Torna su

La Foresta Amazzonica


La Selva o Oriente è la regione più estesa del paese. Questo bassopiano , attraversato dai molti affluenti del Rio Napo, è ricoperto da una lussureggiante foresta pluviale e popolato da giaguari, ocelot, scimmie, bradipi, caimani, serpenti, pappagalli e colibrì. Il nostro programma prevede un soggiorno di quattro giorni presso l'esclusivo Sacha Jungle Lodge

^ Torna su

La Via dei Vulcani


La Sierra o Catena Andina fu soprannominata dallo studioso tedesco Von Humboldt l'Avenidas de los Vulcanos. Punteggiata da 38 vulcani, in gran parte attivi e che svettano oltre i 5000mt, percorre il paese da nord a sud nella sua porzione centrale. L'itinerario parte dalla capitale Quito e termina nella città coloniale di Cuenca e si snoda attraverso valli e altipiani sconfinati, abitati dagli indios "quichuas" che difendono strenuamente la loro cultura ancestrale. Al di sopra dei 4000mt si potranno incontrare puma, alpaca, condor e molte altre specie endemiche protette che popolano il "Paramo", l'habitat tipico andino.

^ Torna su

Le crociere "Naturalistiche" sono le crociere tradizionali che prevedono escursioni a terra, alternate alla attività di snorkeling e alle perlustrazioni in kayak.

A bordo di imbarcazioni di altissimo standard qualitativo, ma di capienza ridotta, accompagnati da guide esperte, salperete alla scoperta dell' arcipelago delle Galapagos per un'esperienza indimenticabile. Potrete avvicinare uccelli straordinari come le sule dalle zampe azzurre, i cormorani atteri e i famosi fringuelli di Darwin, le iguane di terra e di mare e le tartarughe giganti, oppure nuotare con i leoni marini.

Le imbarcazioni: Evolution, Grace, Eclipse, Galaven, Cormorant.


Mary Anne


- Imbarcazione a vela molto elegante; unica goletta a 3 alberi presente alle Galapagos.
- Attività a bordo: lezioni di vela, spiegazione dei nodi marinari, orientamento con le stelle, lezioni di Spagnolo per principianti e corsi di cucina.
- In condizioni meteo favorevoli, la navigazione sarà completamente a vela, così, senza il rumore dei motori, delfini e balene si avvicineranno facilmente.
- Cabine singole disponibili senza supplemento.
- Ampi spazi a bordo grazie al fatto che si tratta di una nave con capacità per 34 passeggeri, ma é utilizzata solo per 16.
- Offre i migliori itinerari alle Galapagos, di durata diversa e combinabili tra loro.
- Gestita da società con oltre 30 anni di esperienza di navigazione alle Galapagos.
Varata nel 1997, questa goletta è stata costruita secondo i concetti dell'eco-compatibilità e dell'eco-sostenibilità ed è certificata da Smart Voyager (programma di turismo sostenibile in Sud America). Mary Anne è perfetta per chi ama navigare a vela, avendo ben 1000 mq di vele da spiegare. Può ospitare fino a 16 passeggeri in 12 cabine doppie arredate con gusto. Tutte le cabine hanno servizi privati con acqua calda, con un letto doppio ed uno singolo sovrapposto (a scomparsa).

Equipaggio: Comandante, Primo Ufficiale, Ingegneri, due marinai, Chef, aiuto cuoco, guida naturalistica
Lunghezza: 65 metri
Larghezza: 7,7 metri
Pescaggio: 5,09 metri
Velocità: 9 nodi
Tipo: Goletta
Motore: 220 V 50Hz / 110 V 60Hz
Equipaggiamento e specifiche tecniche:

- AIS, Pilota automatico, Scandaglio, quattro generatori, navigatore GPS, Radio HF, NAVTEX, un motore Scania, Radar, due dissalatori, Radio VHF/DSC
- Confortevole lounge con pannelli in legno
- Area bar
- Ampi ponti scoperti
- 3 ponti per le aree comuni

Itinerario 6 giorni A
Itinerario 6 giorni B
Itinerario 5 giorni C
Combinazioni 10 – 11 – 15 giorni

Itinerario indicativo
Isole centrali e settentrionali (5 giorni)

1° giorno – Sabato
Arrivo all'aeroporto di Baltra e imbarco su Mary Anne, breve tratto in navigazione fino a Black Turtle Cove, ampia laguna di mangrovie sulla costa settentrionale dell'Isola Santa Cruz. Qui vivono pellicani ed aironi appollaiati sui rami, mentre tartarughe marine e razze dorate nuotano vicini ai panga tra le mangrovie.

2° giorno – Domenica
Verso Nord Navigazione verso l'Isola Genovesa per raggiungere via mare Darwin Bay, luogo veramente unico, ricoperta da mangrovie rosse e fichi d'india, dove si posano placidamente le sule piedirossi. Sbarco ai Prince Philip Steps e salita fino in cima ad una scogliera dove nidificano fregate magnifiche, sule Nazca e sule piedirossi. Si potranno anche avvistare fetonti beccorosso tra le procellarie delle Galapagos.

3° giorno – Lunedì
Baia di Sullivan Sbarco a Bartholomew e salita per raggiungere la cima di questo cono e ammirare il panorama mozzafiato formato dal famoso Pinnacle Rock, la vicina isola Santiago e le altre isole in lontananza. Ci si dirige quindi lungo la Baia di Sullivan a piedi verso Santiago, camminando su una colata lavica costituita da una parte recente e formazioni più datate, con bolle di lava e piante endemiche. Lungo il bagnasciuga è possibile trovare pinguini delle Galapagos e vedere aironi che catturano piccoli pesci.

4° giorno – Martedì
Marte sulla Terra Escursione acquatica lungo le spiagge rosso scuro di Rabida per esplorare l'affascinante entroterra di quest'isola rossa e la laguna salmastra. Nella vegetazione abbondano fringuelli di Darwin, tordi delle Galapagos e dendroiche gialle; in certi periodi dell'anno è possibile osservare pellicani marroni che nidificano nei cespugli lungo la spiaggia. Si prosegue verso Cerro Dragon sulla costa nord occidentale di Santa Cruz, visita a piedi della laguna, dimora di fenicotteri, trampolieri, codoni delle Bahamas. Nell'interno si trova un fantastico sito di nidificazione delle iguane di terra.

5° giorno – Mercoledì
Un ultimo sguardo Prima di dirigersi verso l'aeroporto di Baltra, si circumnaviga la piccola isola di Daphne dove è stato istituito il campo di ricerca sull'evoluzione, tuttora attivo. Le scogliere brulicano di sule Nazca e fetonti beccorosso e i fringuelli di Darwin hanno dimostrato alla comunità scientifica la teoria dell'evoluzione.

^ Torna su

Eclipse


Espressamente costruita per navigare alle Galapagos, appena varata "Eclipse" si è subito distinta per essere l'imbarcazione più esclusiva che naviga nell'arcipelago. Questa navetta da spedizione coniuga molto bene il comfort personale, con cabine particolarmente spaziose, con l'imprescindibile luogo di navigazione offrendo ampi spazi comuni e all'aperto per godere al massimo degli scenari e immergersi nella natura circostante. Nonostante le sue notevoli dimensioni, è comunque preservato il fascino e l'atmosfera delle imbarcazioni più piccole.

Lunghezza: 64 metri
Larghezza: 12.50 metri
Equipaggio: 31 membri + 4 guide naturalistiche
Totale passeggeri: 48
Cabine: 24 cabine doppie, esterne ( 12 standard, 8 superior, 4 de luxe). Tutte con servizi privati e aria condizionata regolabile.
Altro: ampio ponte prendisole, con jacuzzi esterna. Biblioteca a disposizione per lettura e studio tranquillo. Ristorante e bar sia interni che esterni, per scegliere dove cenare in base alle proprie preferenze. Infermeria con la presenza di un Dottore.

ITINERARIO

1° giorno – sabato
QUITO O GUAYAQUIL/GALAPAGOS
Partendo da Baltra la prima escursione sarà alla bellissima spiaggia bianca di Las Bachas, dove avverrà il primo contatto con l'incredibile fauna delle Galapagos. Las Bachas si trova a nord dell'isola di Santa Cruz. La sua sabbia soffice e bianca è formata da coralli decomposti, diventando il luogo di nidificazione preferito dalle tartarughe marine. Alle spalle della spiaggia c'è una piccola laguna salmastra, dove è possibile osservare fenicotteri e altri uccelli costieri, come chiurli piccoli e trampolieri collonero.

2° giorno – domenica
SANTIAGO E BARTOLOME'
Puerto Egas (James Bay) è situato nel versante nord occidentale dell'Isola di Santiago. Lo sbarco avverrà su una spiaggia nera con formazioni rocciose sullo sfondo. Il sentiero attraversa l'interno arido, dove si vedono ancora i resti di una miniera di sale, e poi si snoda lungo la costa. Pozze formate dall'alta marea ospitano varietà di organismi invertebrati, inclusi ricci di mare, polpi e stelle marine. Il sentiero conduce al Fur Seals Grottos, uno dei pochi luoghi delle Isole dove si possono vedere le lontre marine. Sulla spiaggia vedrete leoni marini e forse tartarughe marine. Bartolomé è una piccola isola con due siti interessanti. Nel primo potrete fare snorkeling a Pinnacle Rock, dove solitamente si avvistano i pinguini. Il secondo è il punto più alto dell'isola. Durante l'ascesa vedrete differenti formazioni vulcaniche, come spruzzi e coni di tufo, flussi e gallerie di lava. Dalla cima poi avrete una meravigliosa veduta della Baia di Sullivan.

3° giorno – lunedì
SANTA CRUZ E RABIDA
Sul Cerro Dragon, nell'Isola di Santa Cruz, nel 1975 fu trovata un'importante colonia di iguane di terra. Dopo lo sbarco al molo, un'escursione vi porterà ad una laguna d'acqua salata dietro la spiaggia, frequentata da trampolieri, codoni e a volte fenicotteri, per poi proseguire sulla collina ad un sito di nidificazione delle iguane, con una vista mozzafiato sulla baia. Rabida è una piccola isola con rocce vulcaniche rosse che circondano una bellissima spiaggia di sabbia rossa, dove si trovano una colonia di leoni marini ed un sito di nidificazione dei pellicani. Il sentiero conduce ad una laguna d'acqua salata popolata da uccelli costieri. Rabida è considerata uno dei migliori luoghi delle Isole Galapagos per lo snorkeling.

4° giorno – martedì
ISABELA
Tagus Cove fu approdo di pirati, bucanieri e balenieri. Qui vedrete i nomi di centinaia di navi dipinti sui crinali (una pratica ora vietata, naturalmente!). Durante l'escursione, il sentiero attraversa una zona di vegetazione e il paesaggio vulcanico di Darwin. In cima godrete di una vista incredibile dell'intera baia e del Lago Darwin. Nel corso della giornata poi si faranno escursioni in kayak o panga, e avrete l'opportunità di avvistare un gran numero di sule dalle zampe blu sulle scogliere, così come iguane marine, pinguini, pellicani, sterne brune e gabbiani. Esplorando poi il canale tra le Isole Fernandina e Isabela, potreste incontrare pinguini e balene. Infine, Elizabeth Bay, una baia protetta è un meraviglioso ecosistema di mangrovie rifugio di tartarughe marine e razze.

5° giorno – mercoledì
FERNANDINA - ISABELA
L'ultima eruzione a Fernandina è stata nel 1995. Il Vulcano La Cumbre domina il paesaggio, con distese di lava che si stendono verso l'oceano. Punta Espinoza è uno stretto tratto di terra dove è possibile avvistare alcune tra le specie più rare delle Galapagos come il cormorano attero, il serpente delle Galapagos ed il falco delle Galapagos. Punta Vincente Roca è meravigliosa per lo snorkeling, per la presenza di tartarughe marine e tanti tipi di pesci. Qui si possono avvistare spesso sule Nazca, pellicani, gabbiani coda di rondine, iguane marine, cormorani atteri e pinguini.

6° giorno – giovedì
SANTA CRUZ
Durante la visita alla stazione di ricerca Charles Darwin vi potrete fare un'idea degli enormi sforzi fatti da scienziati, guide, guardie forestali e gestori del parco per preservare questo sito patrimonio mondiale dell'Unesco. In seguito raggiungerete i verdi altopiani di Santa Cruz dove visiterete una riserva di tartarughe per cercare tartarughe giganti nel loro ambiente naturale.

7° giorno – venerdì
ESPANOLA
Gardner Bay offre una bellissima spiaggia bianca, dimora di una tra le più importanti colonie di leoni marini, oltre che luogo di nidificazione per le tartarughe marine. Grazie al suo isolamento rispetto alle altre isole, Isabela vanta un'ampia popolazione di fauna endemica. Punta Suarez è uno dei luoghi più famosi delle Galapagos. A pochi passi dal punto di sbarco, si crogiolano al sole gruppi di iguane marine, mentre, più all'interno, sule dalle zampe blu e Nazca nidificano quasi sul sentiero mentre colombe e fringuelli si aggirano indisturbati. Il sentiero continua verso uno sfiatatoio, una fenditura nella lava dove l'acqua che si infiltra, schizza poi in alto come un geyser. Le fessure nelle scogliere offrono riparo ai gabbiani coda di rondine e fetonti beccorosso. Sopra le scogliere invece vedrete gli albatros che nidificano; qui ne vedrete una quantità impressionante: circa 10000 coppie. Durante il corteggiamento, si esibiscono in uno dei rituali più spettacolari del mondo animale.

8° giorno – sabato
SANTA CRUZ
Black Turtle Cove è uno dei più affascinanti luoghi delle Galapagos. È un complesso intrico di insenature, circondate da tre differenti specie di mangrovie. Le sue acque sono popolate da tartarughe, razze e squali. Questo luogo è accessibile solo in panga.

Arrivo a Baltra e sbarco.

^ Torna su

Cormorant


Questo nuovo catamarano è quanto di meglio si trovi alle Galapagos:
le ampie e moderne sistemazioni prevedono un balcone privato per ogni cabina, oltre ad un ampio ponte sole con vasca idromassaggio a disposizione degli ospiti. Cormorant offre un ottimo rapporto qualità prezzo, rendendo possibile una crociera di lusso alle Galapagos.

Lunghezza: 33 metri
Larghezza: 12 metri
Equipaggio: 10 membri più una guida naturalistica
Totale passeggeri: 16
Cabine: 6 cabine doppie e 2 suite; tutte con servizi privati e aria condizionata regolabile
Altro: sale da pranzo interne ed esterne, jacuzzi.

ITINERARIO INDICATIVO

Giorno 1 - Volo da Quito o Guayaquil a Baltra (Galapagos)
Isole Baltra e Bartolomè Assistenza in aeroporto dal nostro corrispondente per il volo alle Galapagos. Arrivo a Baltra in mattinata, incontro con lo staff di Cormorant e trasferimento alla barca. Sistemazione in cabina e tempo libero. Nel pomeriggio visita dell'Isola Bartolomè, sede del famoso Pinnacle Rock; è una piccola e straordinaria isola dai paesaggi lunari che consente l'ascesa, lungo un percorso segnato, alla sommità di un cratere dal quale si gode una vista spettacolare. Innumerevoli le tartarughe che, nel periodo riproduttivo, si accoppiano e depongono le uova sull'isola, le otarie, i pinguini e gli uccelli marini Pensione completa a bordo.

Giorno 2 – Isola Fernandina e Isola Isabela
Fernandina, l'isola più occidentale e più giovane dell'arcipelago. Particolarmente suggestiva la lingua di sabbia denominata Punta Espinosa , rinomata per la sua altissima concentrazione di colonie di iguane marine e le popolazioni di cormorani, pinguini, otarie. Tagus Cove, situata sull'Isola di Isabela, la più grande delle Galapagos, è una profonda insenatura, un tempo riparo per i vascelli, ideale per praticare le attività di snorkeling e kayak. Uno sbarco asciutto porta lungo un sentiero ripido alla base delle pendici del vulcano Darwin. Nel pomeriggio visita a Urbina Bay, a ovest del Vulcano Alcedo, dove si attraccherà facilmente con un salto in pochi centimetri di acqua. Cammineremo su una striscia di 5 km di barriera marina emersa. La caratteristica di questa escursione sono le iguane e le tartarughe giganti, così come l'opportunità di fare snorkeling tra le creature marine, o semplicemente rilassarsi sulla spiaggia. Pensione completa a bordo. Giorno 3 – Isola Isabela Elizabeth Bay e Moreno Point Durante la mattinata visiterete Elizabeth Bay, situata sulla costa orientale dell'Isola Isabela. Potrete avvistare pinguini e sule oltre che leoni marini. Nel pomeriggio visiterete il Moreno Point, vicino ad Elizabeth Bay sulla costa occidentale dell'Isola Isabela. I numerosissimi uccelli visti durante un'escursione in gommone lungo le coste rocciose o lungo i sentieri tra le rocce laviche e le mangrovie fanno la gioia dei bird-watchers. Nelle pozze create dalla marea si possono vedere tartarughe marine e squali longimani.

Giorno 4 – Isola Floreana
Devil's Crown, Cormorant Point e Post Office Bay Devil's Crown è considerato uno dei luoghi migliori per lo snorkeling nelle Isole Galapagos. È il più visitato dell'Isola Floreana, oltre a Punta Cormorant, dove si possono vedere pinguini, leoni marini, tartarughe, squali, delfini e diversi pesci. Gli uccelli tropicali nidificano nelle fessure rocciose. Visiterete Cormorant Point in mattinata. Questo luogo ospita una grande laguna con fenicotteri, trampolieri e codoni. Le spiagge su quest'isola sono diverse: la Spiaggia Verde così chiamata per il suo colore verde, derivante dall'alta percentuale di cristalli di olivina nella sabbia e la Spiaggia Four Sand formata da corallo bianco. Nel pomeriggio visiterete la Post Office Bay. Nel diciottesimo secolo i balenieri che passavano dalle isole misero un barile di legno sull'Isola Floreana da utilizzare come cassetta della posta. La tradizione continua oggi quando i visitatori lasciano le cartoline da spedire nella botte e passano in rassegna la posta rimasta da consegnare.

Giorno 5 – Isola Santa Cruz
Raggiunta in bus da Puerto Ayora, gli altopiani di Santa Cruz sono verdissimi, contrastando meravigliosamente con la maggior parte delle isole più basse e aride. La vegetazione dominante nelle alture sono gli alberi di Scalesia, che creano il colore verde. Possibilità di visitare le gallerie laviche sotterranee. Nel pomeriggio trasferimento all'aeroporto di Baltra e ritorno in Ecuador.

^ Torna su

Galaven


Galaven è una navetta di 27 metri che può ospitare fino a 25 persone in 11 cabine. Caratterizzata da ampi spazi esterni, con comode poltroncine, ha un'ampia sala pranzo interna ed una biblioteca con TV e lettore DVD, che ospita le presentazioni quotidiane a cura delle due guide presenti a bordo.

Lunghezza: 27 metri
Larghezza: 7 metri
Equipaggio: 8 membri più due guide naturalistiche
Totale passeggeri: 16
Cabine: 11 cabine doppie tutte con servizi privati e aria condizionata regolabile
Altro: ampia sala da pranzo interna e biblioteca/ sala TV.

ITINERARIO INDICATIVO

Giorno 1
Aeroporto Baltra: arrivo in mattinata e trasferimento per l'imbarco su Galaven Isola Santa Cruz: visita alla Stazione di Ricerca Charles Darwin che fornisce assistenza scientifica per la corretta salvaguardia delle Galapagos. La Stazione ospita anche le tartarughe appena nate fino all'età di quattro anni, quando saranno in grado di sopravvivere da sole.

Giorno 2 – Isola Espanola
Mattino: Suarez Point è una delle riserve naturali più importanti dell'isola, in questa zona è facile avvistare sule dalle zampe blu, albatros e sule Nazca. Un sito meraviglioso sull'oceano, gli albatros usano la scogliera come trampolino di lancio. L'attrazione famosa è uno sfiatatoio, che schizza l'acqua in aria. Avrete opportunità di scattare fotografie meravigliose. Pomeriggio: Gardner Bay è una spiaggia magnifica con acque turchesi. La baia è rifugio di un'estesa colonia di leoni marini ed è luogo di riproduzione per 12000 coppie di Albatros. La spiaggia di sabbia bianca è perfetta per rilassarsi e le coste rocciose rendono questo luogo perfetto per le immersioni e lo snorkeling.

Giorno 3 – Isola Santa Fe
L'isola vulcanica ospita una foresta di Opuntia. Si possono avvistare anche iguane endemiche. Lungo la costa settentrionale dell'isola c'è una piccola baia di approdo molto pittoresca. La baia ha due sentieri per i visitatori, uno che conduce ad un punto panoramico in cima ad una scogliera, l'altro si estende da una piccola spiaggia ad una foresta di cactus. Pomeriggio: Isola South Plaza Questa piccola isola con scogliere scoscese si è formata da un innalzamento lavico ed è ora coperta di cactus di Opuntia. Ospita anche una numerosa colonia di leoni marini e di iguane colorate gialle e rosse. La pianta più caratteristica è il Sesevium, che, durante la stagione delle piogge, varia il suo colore dal verde al giallastro mentre nella stagione secca è rosso brillante.

Giorno 4 – Isola North Seymour
In mattinata visita a North Seymour, isola dove prosperano varie specie di animali endemici dell'arcipelago. Molto abbondanti le fregate e le sule dalle zampe blu e, particolarmente affascinanti in epoca riproduttiva, i loro cerimoniali di corteggiamento. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.

^ Torna su

Grace


Costruita in Inghilterra nel 1928, fu in seguito acquistata e ristrutturata da Aristotele Onasiss che la donò al Principe Ranieri e alla Principessa Grace di Monaco come regalo di nozze. Ribattezzata Deo Juvante dai sovrani che trascorsero a bordo la loro luna di miele, Grace solca ora le acque delle Galapagos con l'eleganza che la sua storia testimonia.

Lunghezza: 44 metri
Larghezza: 7 metri
Equipaggio: 10 membri, due guide naturalistiche e una subacquea (per le partenze active)
Totale passeggeri: 18
Cabine: 9 cabine doppie con servizi privati e aria condizionata regolabile
Altro: sale da pranzo interne ed esterne, jacuzzi.

ITINERARIO NATURALISTICO

1° giorno (sabato)
QUITO O GUAYAQUIL/GALAPAGOS
Partenza dall'Ecuador (Quito o Guayaquil) per San Cristobal (Galapagos), incontro con la vostra guida naturalistica, imbarco sulla motonave Grace e sistemazione nella cabina riservata. Nel pomeriggio visita a Playa Ochoa. Pensione completa e pernottamento a bordo.

2° giorno (domenica)
TOWER (Prince Philip's Steps/Darwin Bay)
Tower o Genovesa, l'unica isola visitabile, situata interamente a nord dell'equatore, è ricca di numerose specie di uccelli marini tra cui le sule dai piedi rossi e le sule mascherate, gabbiani coda di rondine, gufi e tortore delle Galapagos. Il percorso riservato ai visitatori si snoda attraverso le aree più spettacolari e interessanti dal punto di vista naturalistico. Pensione completa a bordo.

3° giorno (lunedì)
ISOLE ISABELA (Tagus Cove) e FERNANDINA (Punta Espinosa)
Tagus Cove, situata sull'Isola di Isabela, la più grande delle Galapagos, è una profonda insenatura, un tempo riparo per i vascelli, ideale per praticare le attività di snorkeling e kayak. Uno sbarco asciutto porta lungo un sentiero ripido alla base delle pendici del vulcano Darwin. Fernandina, l'isola più occidentale e più giovane dell'arcipelago. Particolarmente suggestiva la lingua di sabbia denominata Punta Espinosa , rinomata per la sua altissima concentrazione di colonie di iguane marine e le popolazioni di cormorani, pinguini, otarie. Pensione completa a bordo.

4° giorno (martedì)
ISOLA ISABELA (Urbina Bay e Punta Vincente Roca)
Urbina Bay si trova a ovest del Vulcano Alcedo, dove si attraccherà facilmente con un salto in pochi centimetri di acqua. Cammineremo su una striscia di 5 km di barriera marina emersa. La caratteristica di questa escursione sono le iguane e le tartarughe giganti, così come l'opportunità di fare snorkeling tra le creature marine, o semplicemente rilassarsi sulla spiaggia. Nel pomeriggio visita di Punta Vicente Roca nella parte settentrionale dell'Isola Isabela. Qui i resti di un antico vulcano formano due grotte turchesi con una baia protetta dalle correnti. Questo punto è ideale per un'escursione in panga e snorkeling. Pensione completa a bordo.

5° giorno (mercoledì)
BARTOLOME' e SANTA CRUZ
Bartolomé è una piccola e straordinaria isola dai paesaggi lunari che consente l'ascesa, lungo un percorso segnato, alla sommità di un cratere dal quale si gode una vista spettacolare. Innumerevoli le tartarughe che, nel periodo riproduttivo, si accoppiano e depongono le uova sull'isola, le otarie, i pinguini e gli uccelli marini. Nel pomeriggio visita di Las Bachas, una spiaggia bianca corallina che è il sito di deposizione delle uova per le tartarughe marine. Il nome Bachas si riferisce ai resti di un velivolo atterrato qui alla fine della seconda Guerra Mondiale. Lungo la costa le iguane marine si incontrano con fenicotteri e altri volatili in diverse lagune saline. Pensione completa a bordo.

6° giorno (giovedì)
ISOLA SANTA CRUZ (Highlands/Charles Darwin Station)
Santa Cruz è la seconda isola dellle Galapagos e la sua capitale, Puero Ayora, è il centro economico delle isole. La mattina visiteremo le Highlands, dove l'arida vegetazione costiera si trasforma in foreste e campi lussureggianti con muschi e licheni. La nostra destinazione sarà la Tortoise Reserve, dove avremo modo di osservare questi animali allo stato brado. Nel pomeriggio visita alla stazione scientifica Charles Darwin, sede del centro informazioni sulle attività del Parco Nazionale, di una nursery di piccoli e di alcuni esemplari adulti in cattività di tartaruga gigante, endemica delle Galapagos. Pensione completa a bordo.

7° giorno (venerdì)
ISOLA ESPANOLA (Punta Suarez/ Gardner Bay)
Visita dell'isola e, in particolare, della Punta Suarez uno dei punti di maggior importanza ornitologica, con le sue colonie di varie specie di uccelli marini che include - da aprile a dicembre - un gran numero di albatross. Sulla scogliera sud si formano spettacolari spruzzi d'acqua. Nel pomeriggio visita della Baia Gardner e della splendida spiaggia situata sulla costa ad est, ove è possibile nuotare e avvicinare le otarie. Pensione completa a bordo.

8° giorno (sabato)
SAN CRISTOBAL/ QUITO
Prima di lasciare le Galapagos, l'ultima visita è prevista all'Interpretation Center che illustra ai visitatori la storia naturale ed umana delle isole. Dopo aver osservato una spettacolare formazione chiamata Kicker Rock che si innalza a 152 metri dal Pacifico. Prende una forma di leone dormiente. Trasferimento in aeroporto a San Cristobal e partenza per l'Ecuador (Guayaquil o Quito).

^ Torna su

Evolution


Con l'inserimento di questo yacht ci proponiamo di offrire il fascino di un vascello degli anni 20 abbinato all' alto livello di comfort e allo standard di sicurezza di un'imbarcazione del 2004. I nostri ospiti vivranno una esperienza indimenticabile secondo la filosofia della Quasar Nautica: avvicinare la fauna e calarsi in un ambiente unico con rispetto totale e profonda attenzione. Evolution, 64 mt di lunghezza, accoglie 32 ospiti in 15 cabine, doppie e a due letti, e 2 suite elegante, arredato magnificamente con i suoi ampi saloni, ponti all' aperto e aeree private, è lo yacht ideale sia per partenze individuali cheper il noleggio della barca intera. Conserva lo charme delle imbarcazioni più piccole e l'attenzione ai dettagli che sono la caratteristica di tutta la flotta Q.N.: ristorante all' aperto per i 32 ospiti, una biblioteca/cineteca, una piccola piscina riscaldata con bar, ponte panoramico, una boutique e un sistema di rinnovo dell' aria. La nave ha inoltre un infermeria con la presenza permanente a bordo di un medico.

Tipo: Navetta da crociera
Lunghezza: 64 mt
Dotazioni di sicurezza: come da standard Guardia Costiera degli USA
Passeggeri: 32
Cabine: 15 e 2 suites
Equipaggio: 18 più 2 guide naturaliste e 1 expedition manager

Itinerario indicativo

QUITO/ SAN CRISTOBAL/GALAPAGOS
Arrivo a San Cristobal, incontro con la guida naturalistica locale, trasferimento a bordo del vascello Evolution e seconda colazione. La prima visita è prevista al " Cerro Brujo", una collina situata sull'estremità nord-orientale di San Cristobal, da cui si gode di una vista spettacolare. Seguirà l'escursione al Kicker Rock. Pensione completa a bordo.

ISOLA ESPANOLA (Punta Suarez/ Gardner Bay)
Visita dell'isola e, in particolare, della Punta Suarez uno dei punti di maggior importanza ornitologica, con le sue colonie di varie specie di uccelli marini che include - da aprile a dicembre - un gran numero di albatross. Sulla scogliera sud si formano spettacolari spruzzi d'acqua. Nel pomeriggio visita della Baia Gardner e della splendida spiaggia situata sulla costa ad est, ove è possibile nuotare e avvicinare le otarie. Pensione completa a bordo.

ISOLA SANTA CRUZ (Highlands/Charles Darwin Station)
Santa Cruz è la seconda isola dellle Galapagos e la sua capitale, Puero Ayora, è il centro economico delle isole. La mattina visiteremo le Highlands, dove l'arida vegetazione costiera si trasforma in foreste e campi lussureggianti con muschi e licheni. La nostra destinazione sarà la Tortoise Reserve, dove avremo modo di osservare questi animali allo stato brado. Nel pomeriggio visita alla stazione scientifica Charles Darwin, sede del centro informazioni sulle attività del Parco Nazionale, di una nursery di piccoli e di alcuni esemplari adulti in cattività di tartaruga gigante, endemica delle Galapagos. Pensione completa a bordo.

ISOLE SANTIAGO e BARTOLOME'
Visita di Puerto Egas (baia South James) di Santiago , un'isola dai paesaggi spettacolari con scogliere e pinnacoli colonizzati da migliaia di uccelli marini. Bartolomè è una piccola e straordinaria isola dai paesaggi lunari che consente l'ascesa, lungo un percorso segnato, alla sommità di un cratere dal quale si gode una vista spettacolare. Innumerevoli le tartarughe che, nel periodo riproduttivo, si accoppiano e depongono le uova sull'isola, le otarie, i pinguini e gli uccelli marini Pensione completa a bordo.

TOWER (Prince Philip's Steps/Darwin Bay)
Tower o Genovesa, l'unica isola visitabile, situata interamente a nord dell'equatore, è ricca di numerose specie di uccelli marini tra cui le sule dai piedi rossi e le sule mascherate, gabbiani coda di rondine, gufi e tortore delle Galapagos. Il percorso riservato ai visitatori si snoda attraverso le aree più spettacolari e interessanti dal punto di vista naturalistico. Pensione completa a bordo.

ISOLE FERNANDINA (Punta Espinosa) e ISABELA (Tagus Cove)
Fernandina, l'isola più occidentale e più giovane dell'arcipelago. Particolarmente suggestiva la lingua di sabbia denominata Punta Espinosa , rinomata per la sua altissima concentrazione di colonie di iguane marine e le popolazioni di cormorani, pinguini, otarie. Tagus Cove, situata sull'Isola di Isabela, la più grande delle Galapagos, è una profonda insenatura, un tempo riparo per i vascelli, ideale per praticare le attività di snorkeling e kayak. Uno sbarco asciutto porta lungo un sentiero ripido alla base delle pendici del vulcano Darwin. Pensione completa a bordo.

NORTH SEYMOUR – BLACK TURTLE COVE
In mattinata visita a North Seymour, isola dove prosperano varie specie di animali endemici dell'arcipelago. Molto abbondanti le fregate e le sule dalle zampe blu e, particolarmente affascinanti in epoca riproduttiva, i loro cerimoniali di corteggiamento. Nel pomeriggio escursione in panga all'insenatura di Black Turtle Cove situata sulla costa nord dell'isola di Santa Cruz, dove sarà possibile osservare tartarughe marine, branchi di razze e squali pinna bianca. Pensione completa a bordo.

GALAPAGOS NATIONAL PARK/SAN CRISTOBAL/QUITO
Prima di lasciare le Galapagos, l'ultima visita è prevista al Centro Visitatori del Galapagos National Park. Il Centro presenta un'esposizione generale della storia naturale delle isole, i rapporti umani, gli ecosistemi, la flora e la fauna ed un naturalista fornirà una panoramica delle isole. Da un breve sentiero si arriva alla Collina delle Fregata, dove sia fregate magnifiche che fregate possono essere avvistate nella stessa colonia. Trasferimento in aeroporto a San Cristobal e partenza con volo privato per Quito.

^ Torna su

Seguire sempre il sentiero segnato da appositi segnali. Non toccare mai gli animali (i cuccioli di leone marino sembrano richiedervi "coccole", ma accarezzandoli confondereste il loro odore identificativo e potrebbero quindi essere abbandonati dalla mamma). Non prelevate nulla dalle isole da usare come souvenir, il ricordo più bello è quello che vi porterete dentro. Non avvicinatevi troppo agli animali per fotografarli perché potreste interagire con il loro comportamento. Non lasciate rifiuti di nessun genere. Non fumate sulle isole, vi è alto rischio di incendi.

Informazioni utili
Ambiente esterno: arcipelago vulcanico, formato da 13 isole maggiori, 6 minori e una quarantina di isolotti.
Stagioni, clima: da dicembre a maggio, temperatura dai 20° ai 32°C, mentre da giugno a novembre le temperature esterne possono scendere anche sotto i 25°C.
Formalità d'ingresso: passaporto (validità 6 mesi) e biglietto aereo a/r
Vaccinazioni: nessuna obbligatoria
Fuso orario: meno 6 ore dall'ora solare italiana.
Valute estere accettate: dollari USA.
Lingue estere diffuse: spagnolo, inglese.
Religione: cattolica
Escursioni a terra: sulle varie isole e alla Stazione Darwin a Santa Cruz.