Antartide


Situato agli antipodi dell'Europa e conosciuto come il luogo più freddo, secco e ventoso della Terra, il Continente Antartico il più grande spazio incontaminato ancora esistente sul pianeta, l'ultima frontiera forse possibile. EQUINOXE EXPEDITIONS prevede l'offerta più completa e qualificata per esplorare l'Antartide, secondo le esigenze e le aspettative di chi si avventura a queste latitudini.

Denominatore comune sarà lo spettacolo grandioso offerto da enormi iceberg alla deriva, isole di banchisa galleggianti, picchi innevati, fiordi e ghiacciai o l'emozionante contatto con gli unici abitanti dell'Antartide: orche, balene, foche, leoni marini e migliaia di pinguini.


Informazioni Utili


IL CONTINENTE ANTARTICO
Isolata da più di 20 milioni di anni dagli altri continenti, l'Antartide è quasi interamente compresa all'interno del Circolo Polare Antartico nel quale, durante il solstizio d'estate il sole non tramonta mai mentre durante il solstizio d'inverno non sorge mai. L'estate australe, quindi, da novembre a marzo, è l'unico periodo nel quale è possibile recarsi in Antartide. L'estensione continentale di 13 milioni di km quadrati, oltre a numerose isole, si arricchisce di circa 20 milione di km quadrati di pack (mare ghiacciato) alla fine dell'inverno australe. L'intero continente è ricoperto da una calotta di ghiaccio di spessore anche superiore ai 3.000 metri ed ha catene montuose con cime che superano i 4.000 metri di altezza.
Scoperta dal Capitano Cook nel 1773, fu teatro di numerose esplorazioni britanniche nel XIX secolo ma fu il norvegese Amudsen a conquistare il Polo Sud geografico, nel 1911.

FAUNA
Al primo posto della catena trofica alimentare antartica si pone il krill (65 mm di crostaceo) che è la principale fonte di alimento per balene, foche e pinguini. Questi ultimi, elementi emblematici della fauna antartica, sono presenti in 19 specie differenti ma, solo i pinguini imperatore – la specie più grande che misura fino a 120 cm - si riproducono in Antartide in inverno, compiendo l'intero ciclo vitale sul Continente bianco. Le 58 specie totali di uccelli marini, compresi i pinguini, che popolano l'Antartide migrano all'inizio dell'inverno nelle isole dell'Atlantico del Sud. I mammiferi marini presenti in Antartide comprendono diverse specie di foche e di cetacei – delfini, orche, capodogli, balene e balenottere. Le 260 specie antartiche di pesci hanno sviluppato particolari meccanismi di adattamento al rigido habitat e alle bassissime temperature.

BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA
Antarctica, di Jeff Rubin, Lonely Planet, 2000
Endurance: l'incredibile viaggio di Shackleton al Polo Sud, di Alfred Lansing, Corbaccio, 1999
Ghiaccio, di Ernest Shackleton, Rizzoli 1999
Antartide, il continente di ghiaccio, di Y.Shirikawa, Fenice 2000
Scott, l'eroe dei ghiacci, di Diana Preston, Mondadori, 2000
L'abbraccio dell'Imperatore, di Jeffrey M.Masson, Baldini & Castoldi, 2000
Antartide, di Roberto Mussapi, Guanda 2000
A piedi sul ghiaccio, di Laurence de la Ferrière, Corbaccio, 2001
Conquistatori dell'Antartide, di Francesco Coloane, Guanda 2002

MUSEO NAZIONALE DELL'ANTARTIDE (MNA)
Istituito con lo scopo di far conoscere il continente antartico e le attività di ricerca che l'Italia vi svolge dal 1985, il Museo Nazionale dell'Antartide permette di partecipare, anche solo virtualmente, alla vita degli scienziati sul Continente Bianco e di conoscere nei dettagli l'attività di ricerca svolta, gli strumenti scientifici utilizzati e di persino collegarsi via satellite con la base italiana in Antartide.
Consigliamo la visita del MNA al Porto Antico – Genova - www.mna.it

^ Torna su

Una flotta di 3 navi da ricerca oceanografica e da spedizione in partenza dalla Terra del Fuoco argentina per la visita della Penisola Antartica con itinerari di 10-11-12-14 giorni o di 15 giorni per raggiungere il Circolo Polare Antartico oppure di 16 e 20 giorni per visitare anche le isole sub-antartiche: Falkland, Orcadi, e la Georgia del Sud.
A bordo della nave Clipper Adventurer è incluso un programma di fotografia tenuto da un istruttore fotografo, che include lezioni di fotografia e ritocco delle immagini oltre che escursioni guidate a terra per la pratica!

Una Nuova nave polare si è aggiunta per il 2012/13: Ocean Diamond, rinnovata e moderna imbarcazione, dotata di tutti i comfort tra cui un centro benessere, offre tutta la professionalità dell'equipaggio e una vasta scelta di attività opzionali durante le esplorazioni antartiche.

Alcune partenze speciali prevedono il raggiungimento dell'Antartide in aereo da Punta Arenas, Cile sorvolando il Passaggio di Drake in meno di 2 ore. L'arrivo è previsto all'isola di Re Giorgio, nell'arcipelago delle Shetland Australi cui seguirà l'imbarco su una nave da oceanografica polare per una crociera in Penisola Antartica e il rientro in aereo. Sono previste anche una partenza in nave con rientro in volo oppure una partenza in volo e rientro in nave.

CALENDARIO SPEDIZIONI 2012/2013 A BORDO DI NAVI POLARI

Antarctic Explorer
Descrizione: 11 o 12 giorni per la visita della Penisola Antartica
Itinerario: Penisola Antartica e Isole Shetland Australi
Partenze: 20 diverse, da novembre 2012 a febbraio 2013
Da/a: Ushuaia,Terra del Fuoco, Argentina
Imbarcazione: Clipper Adventurer, Sea Spirit, Ocean Diamond
Prezzi: A partire da Usd 5495

Mare di Weddel e Penisola Antartica
Descrizione: 14 giorni per ammirare numerose colonie di pinguini alle Isole Shetland nel Mare di Weddell
Itinerario: Isole Falkland, Georgia Australe e Penisola Antartica
Partenze: dall'8 al 21 febbraio 2013
Da/a: Ushuaia, Argentina
Imbarcazione: Sea Spirit
Prezzi: A partire da Usd 11995

Attraverso il Circolo Polare Antartico
Descrizione: 15 giorni per attraversare il Circolo Polare Antartico
Itinerario: Penisola Antartica e Isole Shetland Australi
Partenze: dal 16 al 30 gennaio 2013
Da/a: Ushuaia, Terra del Fuoco, Argentina
Imbarcazione: Sea Spirit
Prezzi: A partire da Usd 12795

Explorers' Quest ESPLORAZIONI ANTARTICHE (Explorers'Quest)
Descrizione: 20 giorni per visitare anche Falkland, Orcadi e Georgia del Sud oltre alla Penisola Antartica
Itinerario: Isole Falkland, Georgia Australe e Penisola Antartica
Partenze: 4 diverse, a novembre e dicembre 2012
Da/a: Ushuaia, Argentina
Imbarcazione: Sea Spirit, Clipper Adventurer, Ocean Diamond
Prezzi: A partire da Usd 9995

Antartica Fly & Cruise
Descrizione: 8, 9 o 10 giorni per la visita della Penisola Antartica, sorvolando in aereo il Passaggio di Drake
Itinerario: Penisola Antartica
Partenze: dal 6 al 13 febbraio 2013 dall'11 al 18 febbraio 2013
Da/a: Punta Arenas, Cile
Imbarcazione: Clipper Adventurer
Prezzi: A partire da Usd 7995

Esplorazione della Georgia del Sud
Descrizione: 16 giorni per la navigazione approfondita della Georgia del Sud
Itinerario: South Georgia
Partenze: dal 22 ottobre al 21 novembre 2012
Da/a: Ushuaia,Terra del Fuoco, Argentina
Imbarcazione: Sea Spirit
Prezzi: A partire da Usd 10295


Volo e crociera Antartide Classica - Antartic Express


Con aereo "BAE 146-200" e nave "CLIPPER ADVENTURER"
Spedizioni di 8-9-10 giorni
Da/ a: Punta Arenas, Stretto di Magellano, Cile
Dal 30 gennaio al 8 febbraio : Navigazione in andata da Ushuaia e volo di rientro a Punta Arenas
Dal 6 al 13 febbraio 2013
Dal 11 al 18 febbraio 2013
Dal 16 al 24 febbraio 2013: volo in andata da Punta Arenas e navigazione di rientro ad Ushuaia

Invito in Antartide, l'itinerario "classico" parte da Punta Arenas e dopo aver superato lo Stretto di Drake sorvolandolo con un aereo in meno di 2 ore, esplorate la Penisola Antartica e tutto il rosario di isolette che la costellano. Sono previste numerose discese a terra con i gommoni e l'avvistamento di numerose specie di animali antartici: foche, pinguini e specie australi di uccelli marini.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno PUNTA ARENAS
Arrivo a Punta Arenas, pittoresca località situata sullo Stretto di Magellano, dove incontrerete lo staff. Nel pomeriggio riceverete tutte le informazioni riguardanti l'imbarco e lo sbarco del giorno successivo con i potenti gommoni Zodiac. In serata parteciperete alla cena di benvenuto con tutti gli altri partecipanti in Hotel. Pernottamento.

2° giorno PUNTA ARENAS – FREI STATION (Isola Re Giorgio, Shetland Australi)
Prima colazione in hotel. Trasferimento all'aeroporto per il volo fino alle Shetland. La durata del volo sarà di un'ora e mezzo circa. Subito dopo l'atterraggio, sarà possibile visitare la base cilena di Frei e la base russa di Bellingshausen. Trasferimento a Fildes Bay per l'imbarco sugli Zodiac che vi condurranno a bordo della "Clipper Adventurer".

Dal 3° al 6 ° giorno NAVIGAZIONE IN PENISOLA ANTARTICA
Durante la navigazione, lo staff naturalistico di bordo presenterà ai partecipanti anche gli aspetti salienti delle diverse specie di uccelli e della vita marina che si avranno occasione di incontrare nel corso della crociera. La scelta per le possibili escursioni a terra è vasta e verranno stabilite dal Capitano e dal Capo della Spedizione, in base alle esperienze da loro maturate nel passato e secondo le condizioni del mare e del ghiaccio. Giornate indimenticabili dedicate all'esplorazione di questa regione spettacolare, Il comandante e il capo-spedizione valuteranno quotidianamente le condizioni atmosferiche generali e trarranno, nell'interesse dei partecipanti, il massimo del vantaggio da ogni opportunità offerta da questo straordinario habitat, proponendo sbarchi per mezzo dei gommoni, utilizzando la continua luce del giorno per ottimizzare il tempo delle visite a terra. Sono previste visite all'isola Cuverville, nell'arcipelago Palmer, e Port Lockroy, ove diverse migliaia di pinguini paiono aspettare i visitatori sotto le ripide scogliere. Molte specie endemiche antartiche di uccelli marini nidificano nell'arcipelago. Navigherete attraverso l'incantevole canale Lemaire (ghiaccio permettendo) e indi all'isola Petermann, dove l'esploratore francese Jean-Baptiste Charcot svernò a bordo della sua barca chiamata "Pourquoi Pas?" nel 1909. Lo spettacolare Lemaire Channel è un passaggio estremamente stretto tra picchi rocciosi e i ghiacciai della terraferma della costa Danco sul suo versante ad est, e quelli dell'isola Boothia ad ovest. Il canale fu scoperto nel 1873 da una spedizione tedesca guidata da Eduard Dallmann e prese il nome nel 1898 da una spedizione belga in Antartide, in onore di Charles Lemaire.

7° giorno FREI STATION (King George Island, Shetland Australi) - PUNTA ARENAS R
itorno alla base di Frei, sbarcando con i gommoni. Imbarco sull'aereo che vi ricondurrà a Punta Arenas, dove terminerà il programma. Per coloro che passeranno la notte a Punta Arenas è comunque compreso il trasferimento all'hotel.


N.B. : Il programma di viaggio è indicativo e soggetto alle condizioni del tempo e alla presenza di animali da avvistare. Il Capitano della nave e il Capo Spedizione trarranno il massimo delle opportunità possibili per i partecipanti. La sorprendente durata della luce del giorno dell'estate antartica offrirà grandi opportunità per le escursioni a terra a bordo dei gommoni.

^ Torna su

Esplorazioni Antartiche - Explorers'Quest


Il fascino della Penisola Antartica unita a quello delle isole sub-antartiche – Falkland, Shetland e Georgia Australe – Queste spedizioni vi offrono un panorama completo degli habitat australi dell'estremo sud del pianeta e della fauna che li popolano nella breve estate antartica.

Itinerario: Isole Falkland, Georgia Australe e Penisola Antartica.
Durata: 20 giorni
Periodo: novembre e dicembre 2012
Da/a:Ushuaia, Argentina
Imbarcazioni: Sea Spirit - Clipper Adventurer - Ocean Diamond
Partenze dal/al - nave - opzioni:
Dal 3 al 22 novembre 2012 - Ocean Diamond
Dal 7 al 26 novembre 2012 - Clipper Adventurer
Dal 11 al 30 dicembre 2012 - Sea Spirit (con opzione kayak)
Dal 26 dicembre 2012 al 14 gennaio 2013 - Ocean Diamond

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno USHUAIA
Arrivo ad Ushuaia, la pittoresca "località più meridionale della terra", situata sul famoso Canale di Beagle nella Terra del Fuoco argentina. Ushuaia gode di una posizione spettacolare tra montagne con le vette innevate e foreste di faggi dell'emisfero australe. Pernottamento in Hotel.

2° giorno USHUAIA
Prima colazione in Hotel. Mattinata libera a disposizione. Nel pomeriggio imbarco sulla nave prescelta, sistemazione nella cabina riservata e inizio della navigazione. Dal ponte della nave potremo ammirare gli scenari offerti dal Canale di Beagle che attraverserete in direzione orientale dirigendoci verso le Isole Falkland (Malvinas).

3° giorno IN NAVIGAZIONE
Durante la navigazione in queste acque ricchissime di nutrimenti e quindi di vita, gli esperti naturalisti di bordo vi sveleranno ogni segreto delle specie di uccelli marini e degli animali che avrete il privilegio di avvistare durante la crociera. Tra gli altri, almeno tre specie diverse di albatross e di petrelle.

4° e 5° giorno ISOLE FALKLAND (MALVINAS)
Dedicheremo queste giornate alla visita delle zone più spettacolari di questo remoto arcipelago dall'importanza naturalistica straordinaria. Una delle peculiarità dell'isola Carcass è rappresentata dalla nidificazione delle anatre attere di Steamer, dalle colonie di pinguini di Magellano e Gentoo e dalla presenza del raro airone nero dalla cresta e, con un po' di fortuna, avvisterete in mare delfini di Peale e di Commerson. Lungo le coste rocciose dell'Isola Nuova nidificano colonie del bizzarro pinguino saltatore (rockhopper), insieme agli albatross e i cormorani dagli occhi blu. Avremo anche la possibilità di visitare Stanley, l'affascinante capitale delle Falkland.

6° e 7° giorno L'OCEANO ATLANTICO DELL'ESTREMO SUD
Proseguendo verso est, il volo degli uccelli e le evoluzioni dei mammiferi marini diverranno uno spettacolo imperdibile dal ponte della nave, in particolare quando ci troveremo ad attraversare la linea immaginaria della cosiddetta Convergenza Antartica, la barriera biologica dove si incontrano le acque fredde polari con le correnti più calde provenienti da mari temperati.

Dall'8° all'11° giorno GEORGIA AUSTRALE
Benché sostanzialmente condivida le caratteristiche biologiche della vicina Antartide, la Georgia Australe offre scenari davvero mozzafiato : picchi montuosi e ghiacciai inviolati ma anche pianure ricoperte di vegetazione, fiordi profondi e spiagge dove nidificano e prosperano la maggior parte delle specie australi. Migliaia di pinguini reali ci accoglieranno rumorosamente a Salisbury Plain, una distesa immensa sovrastata da ripide vette innevate e da ghiacciai perenni a farle da sfondo. A Prion Island nidifica l'albatross delle tempeste e nella sua ricca vegetazione si riparano nel periodo riproduttivo migliaia di foche e di uccelli marini. Colonie di elefanti marini e di pinguini reali e Gentoo affollano le spiagge lungo la costa e nelle zone riparate come la baia Dorata (Gold Harbour) mentre due specie diverse di albatross nidificano sui picchi rocciosi sovrastanti. Le autorizzazioni delle autorità competenti e le condizioni del tempo e del mare determineranno i punti specifici dove effettuare le escursioni a terra. La Georgia Australe ha svolto un ruolo fondamentale nell'incredibile spedizione di Sir Ernest Shackleton dopo il naufragio della sua nave "Endurance". Fu infatti qui, alla stazione baleniera di Stromness, che ebbe fine l'epopea sua e dei suoi uomini che arrivarono stremati a bordo di una piccola lancia da Elephant Island e dopo aver attraversato il mare di Scotia ed aver scalato le cime inviolate della Georgia Australe. I resti mortali di quest'uomo leggendario riposano nei pressi della stazione baleniera di Grytviken.

12° e 13° giorno NEL MAR DI SCOTIA
Due giorni di navigazione nel Mar di Scotia per riposarsi e ripensare alle emozioni offerte dalla Georgia Australe. I primi iceberg appariranno all'orizzonte non appena raggiungeremo l'estremità settentrionale della Penisola Antartica.

Dal 14° al 17° giorno LE SHETLAND AUSTRALI e LA PENISOLA ANTARTICA
Avvicinandoci alle tormentate isole Shetland Australi, la prima discesa a terra potrebbe essere ad Elephant Island dove gli uomini dell'equipaggio di Shackleton si rifugiarono durante la loro sfortunata spedizione. Sulle scogliere delle isole King George e Livingston nidifica una quantità incredibile di pinguini e di uccelli marini mentre gli elefanti marini sonnecchiano lungo spiagge. Deception Island è considerata un vulcano ancora attivo e navigare attraverso i passaggi angusti che conducono nella sua profonda caldera sommersa è un'esperienza davvero emozionante. Navigando intorno all'estremità settentrionale della Penisola Antartica ci auguriamo di poter percorrere l'Antartic Sound, soprannominato "la via degli iceberg", dove enormi iceberg staccatisi dal Continente Antartico vanno alla deriva in direzione nord. Se le condizioni del tempo e dei ghiacci lo consentiranno scenderemo a terra su Paulet Island, rifugio di migliaia di Pinguini di Adelia mentre navigando attraverso l'arcipelago Palmer avvisteremo migliaia di pinguini Gentoo che parranno attendere il nostro passaggio dalle scogliere delle isole Cuverville e Rongé. Navigando attraverso il canale Neumayer ci verrà offerta una vista spettacolare dell'isola Anvers mentre se sarà possibile scenderemo a terra a Port Lockroy dove resti di scheletri di balena ricordano come questo fosse uno degli ancoraggi preferiti dagli equipaggi delle baleniere. Navigheremo quindi nella Baia Paradiso (Paradise Harbour) sulla costa Danco dove i ghiacciai si gettano nelle acque riparate della grande insenatura. I gommoni ci porteranno a ridosso delle scogliere dove nidificano numerose specie di uccelli marini antartici. Potremo avvistare i salti delle maestose megattere e gruppi di foche "mangiatrici di granchi" sui ghiacci e sulle spiagge ad Almirante Brown, una stazione di ricerca argentina. Il Canale Lemaire è uno stretto passaggio tra pinnacoli rocciosi e ghiacciai spettacolari. Purtroppo in certi periodi la navigazione all'interno di questi passaggi stupefacenti non è possibile in quanto l'accesso può essere ostruito da iceberg alla deriva o dalla superficie ghiacciata del mare (pack).

18° e 19° giorno PASSAGGIO DI DRAKE
In queste due giornate si prevede di lasciare l'Antartide e proseguire la navigazione in direzione nord, attraverso il Passaggio di Drake, in direzione di Ushuaia.

20° giorno USHUAIA
Dopo la prima colazione, sbarco dalla nave.


N.B. : Il programma di viaggio è indicativo e soggetto alle condizioni del tempo e alla presenza di animali da avvistare. Il Capitano della nave e il Capo Spedizione trarranno il massimo delle opportunità possibili per i partecipanti. La sorprendente durata della luce del giorno dell'estate antartica offrirà grandi opportunità per le escursioni a terra a bordo dei gommoni. La prima notte e' compresa in hotel a Ushuaia ed e' da intendersi il primo giorno della data della spedizione.

^ Torna su

Attraverso il Circolo Polare Artico - Crossing the Circle


Spedizione di 15 giorni
Da/ a Ushuaia, Terra del Fuoco argentina
Dal 16 al 30 gennaio 2013 -
Imbarcazione: Sea Spirit

Spedizioni in partenza dalla Terra del Fuoco argentina che, dopo aver attraversato lo Stretto di Drake, esplora la Penisola Antartica e tutto il rosario di isolette che la costellano, fino a raggiungere il circolo polare antartico a latitudine 66°33'38'' sud. Sono previste numerose discese a terra con i gommoni e l'avvistamento di numerose specie di animali antartici: foche, pinguini e specie australi di uccelli marini.


PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno Pernottamento a Ushuaia, Argentina
Arrivo ad Ushuaia, la pittoresca "località più meridionale della terra", situata sul famoso Canale di Beagle nella Terra del Fuoco argentina. Ushuaia gode di una posizione spettacolare tra montagne con le vette innevate e foreste di faggi dell'emisfero australe. Pernottamento in Hotel.

2° giorno Imbarco
Prima colazione in hotel. Mattinata libera a disposizione. Nel pomeriggio imbarco sulla nave prescelta, sistemazione nella cabina riservata e inizio della navigazione nel Canale di Beagle ad est, diretti verso lo Stretto di Drake, in direzione della Penisola Antartica.

3° e 4° giorno Attraverso il Passaggio di Drake
Condizioni di mare estremamente differenti contraddistinguono l'attraversamento del Canale: possibilità di trovare mare molto mosso ma anche, l'esatto opposto affrontando così la traversata con una tranquilla navigazione. A bordo si organizzeranno briefing in preparazione all'avvistamento della fauna selvatica, allo sbarco con gli Zodiac, alle escursioni a terra e – addirittura – alle nuotate polari.

Dal 5° all' 8 ° giorno Esplorazione della Penisola Antartica
Essendo le condizioni meteo estremamente variabili, ogni spedizione sarà diversa dalle altre. Ma tutto lo staff della spedizione cercherà sempre di organizzare il meglio di sbarchi ed escursioni compatibilmente con ogni condizione meteo. Ecco cosa potete aspettarvi e cosa potrete provare: stare tranquillamente seduti sulla spiaggia, aspettando che si avvicini un pinguino curioso, prestare ascolto ai rumori e agli scricchiolii provenienti dal ghiacciaio all'isola Petermann, scivolare col kayak tra balene e foche, osare un "tuffo polare" nelle acque gelide di Neko Harbour, dormire in tenda sul pack, arrampicarsi su una cima scoscesa per godere di un'indimenticabile vista su Port Lockroy o navigare coi gommoni tra gli imponenti iceberg di Baia Pleneau… la scelta è molto vasta!

9° e 10° giorno Circolo Antartico
Attraverserete il Circolo Polare Antartico alla latitudine 66°33'38'' sud, il punto più meridionale del pianeta dove il sole possa essere visto nel solstizio invernale australe. La navigazione prosegue oltre, verso sud fino l'isola Adelaide.

11° e 12° giorno Direzione Nord lungo la Penisola Antartica
Inversione di rotta, e navigazione verso nord per iniziare il viaggio di ritorno. Avrete ancora molte altre opportunità di godere lo stupendo paesaggio ed osservare l'ampia varietà di fauna selvatica. Se le condizioni meteo avessero ostacolato lo sbarco in precedenza, si tenteranno ora nuovi sbarchi di avvistamento alternativi.

13° e 14° giorno Attraversamento del Passaggio di Drake
Nelle giornate di navigazione attraverso lo Stretto di Drake, in direzione della Terra del Fuoco, sarà possibile approfondire con i naturalisti di bordo tutti gli aspetti scientifici della fauna e degli habitat straordinari che avrete avuto il privilegio di visitare.

15° giorno Sbarco a Ushuaia, Argentina
Dopo la prima colazione a bordo, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.


N.B. : Il programma di viaggio è indicativo e soggetto alle condizioni del tempo e alla presenza di animali da avvistare. Il Capitano della nave e il Capo Spedizione trarranno il massimo delle opportunità possibili per i partecipanti. La sorprendente durata della luce del giorno dell'estate antartica offrirà grandi opportunità per le escursioni a terra a bordo dei gommoni.

^ Torna su

Antartide Classica


Spedizioni di 10, 11 o 12 giorni.
Da/ a: Ushuaia, Terra del Fuoco argentina.
Partenze: tra novembre 2012 e marzo 2013.

Invito in Antartide, l'itinerario "classico" parte dalla Terra del Fuoco argentina e dopo aver attraversato lo Stretto di Drake, esplora la Penisola Antartica e tutto il rosario di isolette che la costellano. Sono previste numerose discese a terra con i gommoni e l'avvistamento di numerose specie di animali antartici: foche, pinguini e specie australi di uccelli marini.


PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno USHUAIA
Arrivo ad Ushuaia, la pittoresca "località più meridionale della terra", situata sul famoso Canale di Beagle nella Terra del Fuoco argentina. Ushuaia gode di una posizione spettacolare tra montagne con le vette innevate e foreste di faggi dell'emisfero australe. Pernottamento in Hotel.

2° giorno USHUAIA
Prima colazione in hotel. Mattinata libera a disposizione. Nel pomeriggio imbarco sulla nave prescelta, sistemazione nella cabina riservata e inizio della navigazione nel Canale di Beagle ad est, diretti verso lo Stretto di Drake, in direzione della Penisola Antartica.

Dal 3° al 5° giorno STRETTO DI DRAKE E ISOLE SHETLAND DEL SUD
Albatross, procellarie ed altre rare specie di uccelli marini seguiranno la nave mentre incrocerete il famoso passaggio dedicato a Sir Francis Drake, il navigatore inglese del XVI° secolo. Navigando nelle acque incontaminate dello stretto, lo staff naturalistico di bordo presenterà ai partecipanti anche gli aspetti salienti delle diverse specie di uccelli e della vita marina che si avranno occasione di incontrare nel corso della crociera. Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, avvicinerete le isole Shetland del Sud la mattina del 4° giorno. Queste affascinanti isole, con i loro indaffarati pinguini e le colonie di uccelli marini, sono adiacenti alla Penisola Antartica. Nel 1819 l'esploratore britannico William Smith descrisse le isole come aride, coperte di neve e foche in abbondanza. L'arcipelago appare ricoperto da muschi e licheni e le uniche due piante da fiore qui fioriscono rigogliosamente durante la breve estate antartica.

Dal 6° al 9° giorno PENISOLA ANTARTICA
Il primo approccio all'Antartide potrebbe essere offerto dalle isole Melchior, nella baia di Dallaman, un'area particolarmente popolata dalle balene. La scelta per le possibili escursioni a terra è vasta e verranno stabilite dal Capitano e dal Capo della Spedizione, in base alle esperienze da loro maturate nel passato e secondo le condizioni del mare e del ghiaccio. Giornate indimenticabili dedicati all'esplorazione di questa regione spettacolare, Il comandante e il capo-spedizione valuteranno quotidianamente le condizioni atmosferiche generali e trarranno, nell'interesse dei partecipanti, il massimo del vantaggio da ogni opportunità offerta da questo straordinario habitat, proponendo sbarchi per mezzo dei gommoni, utilizzando la continua luce del giorno per ottimizzare il tempo delle visite a terra. Sono previste visite all'isola Cuverville, nell'arcipelago Palmer, e Port Lockroy, ove diverse migliaia di pinguini paiono aspettare i visitatori sotto le ripide scogliere. Molte specie endemiche antartiche di uccelli marini nidificano nell'arcipelago. Navigherete attraverso l'incantevole canale Lemaire (ghiaccio permettendo) e indi all'isola Petermann, dove l'esploratore francese Jean-Baptiste Charcot svernò a bordo della sua barca chiamata "Pourquoi Pas?" nel 1909. Lo spettacolare Lemaire Channel è un passaggio estremamente stretto tra picchi rocciosi e i ghiacciai della terraferma della costa Danco sul suo versante ad est, e quelli dell'isola Boothia ad ovest. Il canale fu scoperto nel 1873 da una spedizione tedesca guidata da Eduard Dallmann e prese il nome nel 1898 da una spedizione belga in Antartide, in onore di Charles Lemaire.

10° e 11° giorno NAVIGAZIONE VERSO LA TERRA DEL FUOCO
Nell'ultima giornata di navigazione attraverso lo Stretto di Drake, in direzione della Terra del Fuoco, sarà possibile approfondire con i naturalisti di bordo tutti gli aspetti scientifici della fauna e degli habitat straordinari che avrete avuto il privilegio di visitare.

12° giorno USHUAIA
Dopo la prima colazione a bordo, sbarco dalla nave.

LE SPEDIZIONI DI 10 E 11 GIORNI PREVEDONO UN GIORNO IN MENO DA TRASCORRERE IN PENISOLA ANTARTICA.


N.B. : Il programma di viaggio è indicativo e soggetto alle condizioni del tempo e alla presenza di animali da avvistare. Il Capitano della nave e il Capo Spedizione trarranno il massimo delle opportunità possibili per i partecipanti. La sorprendente durata della luce del giorno dell'estate antartica offrirà grandi opportunità per le escursioni a terra a bordo dei gommoni.

^ Torna su

Non crociere ma vere e proprie spedizioni dove gli ospiti diventano parte integrante dell'equipaggio di queste barche a vela in acciaio e con lo scafo rinforzato, concepite e costruite per la navigazione nei mari pi tempestosi e remoti del pianeta. Le barche, dall'allestimento essenziale, sono dotate dei più moderni sistemi per garantire la sicurezza della navigazione.
L'imbarco previsto in Terra del Fuoco con rotta verso l'arcipelago di Capo Horn e, meteo permettendo, si attraversa il Passaggio di Drake fino a raggiungere la Penisola Antartica dove si esploreranno gli angoli più suggestivi in totale comunione con la natura selvaggia del Continente Bianco. In alternativa, ma con durata e condizioni di navigazione più impegnative, sono previste anche spedizioni in Georgia Australe, con opzioni di sci-alpinismo o storico-naturalistiche.
La durata delle spedizioni in barca a vela in Antartide è di 3 settimane circa mentre per la Georgia Australe sono necessarie 4 settimane.


Programma di viaggio


1° giorno
Imbarco sul Pelagic Australis a Puerto Williams, Cile. Il pomeriggio sar dedicato alla preparazione dell'attrezzatura individuale, la familiarizzazione con l'equipaggio, la barca e le procedure di sicurezza. Pernottamento a bordo.

2° giorno
Si salpa da Puerto Williams e si naviga in direzione est attraverso il Canale di Beagle e quindi verso sud verso l'arcipelago di Capo Horn. Se le condizioni del tempo lo permetteranno si proceder direttamente la navigazione attraverso lo Stretto di Drake verso la Penisola Antartica altrimenti, se sono previsti venti forti o rischio di burrasca, si riparer in uno dei tre ancoraggi previsti nell'arcipelago. Se le condizioni meteo sfavorevoli dovessero durare un giorno o due, avrete la possibilit di fare escursioni interessanti in Terra del Fuoco.

2°- 5° giorno
Per attraversare il Passaggio di Drake e raggiungere Deception Island sono previste circa 60 ore di navigazione ma, come specificato precedentemente, qualora le previsioni meteo segnalassero venti forti si dovr aspettare un giorno o due nell'arcipelago di Capo Horn in modo che la traversata sia comoda e sicura. 4° e 5° giorno Arrivo a Deception Island nell'arcipelago delle Shetland del Sud, un'isola vulcanica ancora attiva che offre paesaggi insoliti per la regione Antartica in quanto la sua conformazione è una combinazione tra l'esito dell' erosione vulcanica e l'azione dei ghiacciai. Trascorrerete un giorno e una notte nella caldera sommersa di Deception che esplorerete in navigazione ed effettuando discese a terra per visitare, ad esempio, Whalers Bay, che ospita i resti della prima stazione baleniera commerciale della regione. Dedicherete del tempo ad approfondire le direttive dei codici di condotta per la salvaguardia dell'ambiente Antartico e della sua fauna. Prima di lasciare Deception, se le condizioni del tempo lo consentiranno, cercherete di sbarcare all'estremit sud-est dell'isola dove c'è una delle più grandi colonie di pinguini chinstrap di tutta l'Antartide.

5° giorno
Proseguirete la navigazione verso sud lungo lo Stretto Gerlache durante la notte, grazie alla durata della luce diurna, poiché gran parte del passaggio avviene al largo della porzione meridionale dello Stetto Bransfield. Dalla zona nord dello Stretto Gerlache, navigherete all'interno del Canale Neumayer, tra le isole Anvers e Weincke e quindi proseguirete verso sud verso lo Stretto Penola. Da questo punto in poi, verso sud, avvisterete megattere in abbondanza e potrete divertirvi a cercare di avvicinarle, spegnendo il motore e lasciandovi trasportare dalla corrente, sperando che siano loro ad avvicinarsi a voi. Potrete anche avvicinare le foche leopardo che si lasciano trasportare da piccole lastre di ghiaccio galleggiante alla deriva per cacciare i pinguini dei quali si nutrono.

6° giorno
Navigherete di prima mattina attraverso il Canale Lemaire che è un passaggio spettacolare, angusto e parzialmente ostruito dal ghiaccio, tra i picchi montuosi dell'isola Booth e la Penisola Antartica. Lemaire è considerato il tratto di mare più spettacolare di tutta la Penisola. Trascorrerete la giornata nello Stretto Penola e, se possibile, scenderete a terra sull'isola Hovgaard, o sull'isola vicina, per farvi una passeggiata in mezzo ad una piccola colonia di elefanti marini. Trascorrerete la notte ancorati al largo dell'isola Booth.

7° giorno
All'interno dello Stretto Penola si trova l'isola Yalour, che ospita una delle più interessanti colonie di pinguini di Adelia. Dall'isola, nelle giornate di sole, si può godere di una vista spettacolare del Monte Shackleton e del massiccio montuoso della Penisola Antartica. Se le condizioni meteo saranno favorevoli, ancorerete e scenderete a terra in mattinata per un'escursione. Trascorrerete il pomeriggio e la notte a poca distanza dalla Base Scientifica Ucraina Vernadsky, base che un tempo fu inglese e che effettuò per prima le rilevazioni del buco dell'ozono con lo spectometro Dobson, che ancora utilizzano. Solitamente si viene accolti con grande cordialit e viene offerta, dal responsabile della base, una visita interessante della Base, che è anche il migliore esempio di vecchie Basi ancora operative. L'ancoraggio è molto protetto e riparato all'interno del piccolo arcipelago delle isole Argentine.

8° - 11° giorno
Trascorrerete tre giorni nel Canale Grandidier e, se possibile, nel Crystal Sound. Poiché le condizioni della banchisa sono da qualche anno imprevedibili, non è possibile stabilire se, e quanto, riuscirete a penetrare all'interno del passaggio. E' possibile che si debba tornare indietro e navigare all'esterno costeggiando le isole Pitt, dove trovereste un percorso agevole. Il culmine del vostro viaggio e il vostro obiettivo sarebbe quello di raggiungere la linea del Circolo Polare Antartico e scendere a terra. Se riuscirete a raggiungerla navigando sottocosta potrete ormeggiarvi a Prospect Point sull'isola Fish Islands. A Prospect Point sorgeva una Base del British Antarctic Survey, base che fu abbandonata negli anni Cinquanta.

12°- 13°- 14° giorno
Giornate dedicate alla navigazione nella zona del Circolo Polare Antartico e/o dedicata al recupero delle giornate eventualmente perse per cattive condizioni meteo. Gli approdi e gli ancoraggi riparati sono pochi e talvolta molto distanti da loro per cui possono essere giorni impegnativi ma emozionanti.

15° giorno
Iniziate la vostra risalita verso nord percorrendo i Canali Penola e Lemaire, sbarcando sull'isola Weincke vicino a Port Lockroy, un tempo Base del British Antarctic, e ora ristrutturata ed utilizzata come centro d'informazione per i visitatori che giungono a bordo delle navi. E' in funzione un ufficio postale e sono in vendita cartoline, francobolli, cartine dell'Antartide e souvenirs. La base, aperta solo nei mesi estivi, è stata dichiarata Luogo di Interesse Storico secondo le direttive del Trattato Antartico. La base fu eretta originariamente su un territorio colonizzato dai pinguini gentoo e ancora oggi gli esseri umani sembrano proprio solo degli ospiti.

16° giorno
Costeggiando verso sud l'isola Weicke, di ritorno nello Stretto Gerlache potrete trascorrere qualche ora nel Paradise Harbour, continuando ad avvistare megattere durante la navigazione. Trascorrerete probabilmente la notte nei pressi dell'isola Cuverville verso nord o all'interno dell'arcipelago Melchior, tra le isole Anvers e Brabant.

17° giorno
Le isole Melchior sono il posto migliore da cui salpare per attraversare lo Stretto di Drake.

Dal 16° giorno saremo all'erta per approfittare delle condizioni migliore per effettuare la traversata. Qualora si effettuasse subito trascorreremo i giorni rimanenti in navigazione nelle acque di Capo Horn e, se possibile, visiterete l'isola omonima. Al contrario potreste trovarvi ancora nell'arcipelago il giorno 20°. Si potr contare su un sistema di previsione meteo americano, in grado di lavorare con 5 giorni di anticipo.

18°-20° giorno
Traversata del Passaggio di Drake e/o navigazione a Capo Horn.

21° giorno
Puerto Williams, ultimo pernottamento a bordo.

22° giorno
Sbarco.

^ Torna su

Gli esperti capitani delle navi e gli skipper delle barche a vela che hanno scelto di vivere per passione in questi mari, così come gli studiosi e i ricercatori che vi terranno conferenze in inglese a bordo delle navi, vi aiuteranno a comprenderne i misteri. Dalla glaciologia, alla biologia degli animali, dalla geologia alla meteorologia, dall'attività delle stazioni di ricerca operanti sul territorio alla storia epica delle grandi esplorazioni del passato.
Le crociere e le spedizioni in Antartide sono effettuabili solo nell'estate australe, da ottobre ad marzo.
EQUINOXE EXPEDITIONS consiglia le navi polari a chi non ha esperienza di navigazione oceanica o trekking estremi.


Clipper Adventurer


Clipper Adventurer è una nave da spedizione elegante ed affidabile, costruita nel 1975 e completamente ristrutturata nel 1998. Lunga 100 metri e larga 16, ha 72 membri dell'equipaggio e può ospitare fino a 122 passeggeri nelle sue 61 cabine tutte esterne, con servizi privati La nave è dotata di gommoni per le discese a terra, sale ristorante, bar, palestra, infermeria, biblioteca e una sala per le conferenze di bordo.

SPECIFICHE NAVE:
122 Passeggeri
72 membri dell'equipaggio
61 cabine tutte esterne, con letti bassi e servizi privati

CABINE E DOTAZIONI:
- Cat 1 doppia ponte inferiore (oblò)
- Cat 2 doppia ponte inferiore (oblò)
- Category 3 doppia ponte superiore (oblò)
- Category 4 doppia ponte superiore (finestra)
- Category 5 superior (finestra)
- Deluxe (finestra)
- Suite (finestra)
- Suite Armatoriale (finestra)

^ Torna su

Ocean Diamond


Ocean Diamond, grande nave moderna e stabile, che può ospitare fino a 189 passeggeri. Questa splendida imbarcazione offre diverse attività di svago e servizi quali area benessere e biblioteca fornitissima.
- Tutte le cabine con vista esterna e bagno privato
- TV schermo piatto e lettori DVD in ogni cabina
- Programma benessere e massaggi e programma fotografia
- Kayak, tenda, ciaspole, sci e trekking come attività opzionali
- Biblioteca con ampia documentazione della Regione Polare
- Pacchetti bevande prepagati disponibili

SPECIFICHE NAVE:
Staff ed Equipaggio: 144
Ospiti: 189
Scialuppe di sicurezza: 4
Lunghezza: 124 m
Larghezza: 16 m
Pescaggio: 4.9 m
Motore: 2 motori
Wichmann - 7375 cavalli
Ice Class: 1D
Velocità di Crociera: 15.5 nodi
Registrazione: Bahamas

CABINE E DOTAZIONI:
- Cabine singole con letto matrimoniale
- Cabine doppie con letto matrimoniale o due letti singoli
- Suite con balcone privato
- Ascensore
- Bar con barista professionale
- Sala conferenze
- Clinica con medico autorizzato
- Programma di fotografia incluso tenuto da istruttore fotografo
- Il programma benessere offre lezioni di yoga, trattamenti di aromaterapia e massaggi

^ Torna su

Sea Spirit


Sea Spirit coniuga l'avventura leggendaria di Quark con comfort e stile insuperabili. La nave può ospitare un massimo di 120 passeggeri in 57 cabine e suite eleganti. Gli ospiti usufruiranno delle cabine più spaziose della nostra flotta, avendo la scelta di un letto king size o due letti singoli. Tutte le 57 cabine e suite hanno servizi privati e vista esterna; 15 hanno il balcone privato. Le dotazioni delle cabine includono guardaroba spaziosi, telefono satellitare, termostato individuale, piccolo soggiorno, frigorifero, cassaforte. Come tutte le nostre imbarcazioni, Sea Spirit è dotata di gommoni per i trasferimenti e la navigazione costiera. La flotta di gommoni è formata da Achilles e Zodiac.
- Open bar
- 15 cabine con balcone
- Cabina più piccola 7 m quadrati
- Kayak e tenda optional
- Nuovo itinerario
- Crociera alle Isole Falkland

SPECIFICHE NAVE:
Staff ed Equipaggio: 94
Ospiti: 112
Scialuppe di sicurezza: 4
Lunghezza: 90.6 m
Larghezza: 15.3 m
Draft 4.16 m
Motore: Diesel - 4,720 cavalli
Ice Class: 1D
Velocità di Crociera: 14.5 nodi in mare aperto
Registrazione: Bahamas

CABINE E DOTAZIONI:
- Bilbioteca / Sala giochi
- Vasca idromassaggio sul Ponte con 5 posti a sedere e ristorante
- 1 salotto
- Accesso telefono satellitare in ogni cabina
- Ascensore
- Accesso Internet
- Servizi privati
- lavabo, toilette e doccia in ogni cabina
- Palestra
- Aula multimediale per presentazioni
- Stabilizzatori per smooth sailing
- Tutte le cabine con vista esterna

^ Torna su